Loghi FSE

MENÙ

Home / Prospettive Future

Banner

Prospettive Future

Il percorso formativo si articola in 9 moduli per un totale di 160 ore che si svilupperanno in 40 incontri di 4 ore ciascuno.

Metodologia didattica

L’adesione dell’Ente Parco Regionale dell’Appia Antica ha reso possibile la strutturazione del percorso formativo nella forma didattica di “cantieri/laboratori scuola” di alto livello con applicazione nel Parco dell’Appia (modello esportabile in futuro all’area di Tor Marancia). Tale metodo permette l’immersione totale dell’allievo (sia a livello tecnico che esecutivo) in un cantiere reale, che tecnicamente e organizzativamente rispecchia il cantiere di impresa: nel cantiere scuola la didattica si fonde con il lavoro vero e proprio, insegnando il lavoro di gruppo e l’integrazione con il prossimo.

Le attività laboratoriali verranno realizzate presso l’Istituto Cine-tv Rossellini di Roma che metterà a disposizione, in orari compatibili con le attività ordinarie, laboratori e supporti multimediali.

Le lezioni didattiche si svolgeranno nella sede nazionale di Italia Nostra.

Prospetto riassuntivo dei moduli

N
Modulo
ore

1

Accoglienza e orientamento

4

2

Le tecniche di valorizzazione e promozione di un Bene Culturale in relazione al contesto territoriale

20

3

Metodologie e tecnologie di progettazione del prodotto grafico

20

4

Ricerca scientifica e trasferimento tecnologico applicato ai Beni Culturali

18

5

Messa in rete del patrimonio con simulazioni compatibili con i sistemi comunitari

20

6

La formazione per i Beni Culturali

12

7

Analisi di best practices

16

8

La sicurezza nei luoghi di lavoro

20

9

Esercitazioni pratiche sul patrimonio dell’Appia Antica e messa in rete sul sito di progetto

30

Modulo 1: Accoglienza e orientamento iniziale

L’obiettivo è di conoscere e socializzare con il gruppo discente, condividere l’iter formativo e sottoscrivere il patto formativo e supportare l’individuo verso una scelta professionale consapevole, con momenti di verifica e ridefinizione delle motivazioni all’interno del percorso didattico complessivo. Ne emergerà tra l’altro una mappatura delle competenze utile a tarare la dinamica delle successive fasi, secondo gli specifici livelli di competenza e capacità di fruizione dell’aula.

Modulo 2: Le tecniche di valorizzazione e promozione di un Bene Culturale in relazione al contesto territoriale

Il Modulo ha l’obiettivo di introdurre le tematiche relative ai principi di base della valorizzazione e promozione in campo dei beni culturali e ambientali.

Modulo 3: Metodologie e tecnologie di progettazione del prodotto grafico

Questo Modulo si svolgerà con lezioni frontali, presentazione di casi e “cantiere scuola”. Gli obiettivi principali da raggiungere sono: conoscere le principali nozioni di grafica, saper utilizzare le applicazioni informatiche per la realizzazione del prodotto grafico e saper realizzare un prodotto grafico.

Modulo 4: Ricerca scientifica e trasferimento tecnologico applicato ai Beni Culturali

Il Modulo vuole completare la panoramica introduttiva sulle nuove tecnologie disponibili per la promozione e fruizione del patrimonio e dei beni culturali, tratterà quindi le linee guida europee, i programmi Minerva e Michael, direttive e iniziative del MiBAC, il web e la sua accessibilità, il Portale della Cultura italiana.

Modulo 5: Messa in rete del patrimonio con simulazioni compatibili con i sistemi comunitari

Il Modulo vuole introdurre le partecipanti all’uso delle diverse tecnologie oggi disponibili per la messa in rete del patrimonio, dalla progettazione allo sviluppo dei contenuti multimediali, le tecnologie Wi-fi, Gprs, Umts, modelli virtuali in 3D, guide virtuali telematiche. Ma soprattutto, la realizzazione di documentari e filmati con tecnologie digitali e l’uso di strumenti per la fruizione multimediale dei soggetti non vedenti.

Modulo 6: La formazione per i Beni Culturali

Il Modulo vuole introdurre l’uso degli strumenti multimediali applicati ai percorsi di formazione e educazione rivolti ai bambini e agli adulti, quindi il “gioco didattico” e l’E-learning.

Modulo 7: Analisi di best practices

Il Modulo ha l’obiettivo di far conoscere e analizzare un’esperienza di particolare successo realizzata dalla Regione Puglia: il Progetto ROME (Programma Comunitario Interreg III B)

Modulo 8: La sicurezza nei luoghi di lavoro

Il Modulo con lezioni frontali e presentazione di casi consiste nel conoscere l’applicazione del D.Lgs. n. 81/08

Modulo 9: Project work sul patrimonio dell’Appia Antica e messa in rete sul sito di progetto

Le corsiste verranno chiamate a realizzare un lavoro di rilievo, raccolta di materiali e produzione di prodotti multimediali per la divulgazione e fruizione accessibile del patrimonio compatibile con i sistemi comunitari, lavorando su beni messi a disposizione dall’Ente Parco dell’Appia Antica. Esse verranno divise in 3 gruppi di lavoro, ciascuno dei quali lavorerà alla realizzazione di un prodotto differente. I vari prodotti verranno pubblicati sul sito.